BIOGRAFIA


PERCORSO FORMATIVO

Il suo interesse per la musica si manifesta all’età di 9 anni iniziando a suonare il sassofono sotto la guida del m° Castagna Moreno ma all’età di 14 anni subentra però la passione per la batteria ed inizia lo studio dei tamburi sotto la guida del m° Alessandro Zucchi. Nel 1999 si iscrive al conservatorio di Vicenza dove inizia lo studio delle percussioni sotto il m° Guido Facchin.
Nel 2003 decide di affiancare alla passione per le percussioni classiche il mondo della musica indiana iscrivendosi anche al corso accademico triennale di Tradizioni Musicali Extraeuropee tenuto sempre al conservatorio di Vicenza dove coltiverà lo studio per le tabla con il m° Federico Sanesi.
Nel frattempo decide di riprendere in modo approfondito lo studio della batteria (sotto la guida di Walter Calloni) e degli strumenti a percussione popolari, etnici e medievali.
Nel 2006 subentra la passione per la cornamusa ed inizia lo studio dello la piva affiancato da Franco Calanca.
Si diploma in Strumenti a Percussione presso il conservatorio di Vicenza il 10 ottobre 2005 con votazione 9.50/10.
Si laurea in Tradizioni Musicali Extraeuropee il 21 marzo 2008 con votazione 110/110.


MASTERCLASS E SEMINARI

Anno 2000Seminario di batteria con Tommy Campbell presso G.E.M. di Vicenza.
Corso teorico-pratico sulla zarb, strumento a percussione iraniano, a cura di Djamchid Chemirani presso la Fondazione Giorgio Cini di Venezia
Anno 2001Masterclass con Rainer Seegers, “I timpani nel repertorio sinfonico ed operistico”, presso teatro studio di Bolzano.
Workshop di strumenti a percussione cinesi con il m° Tang Jirong presso la Fondazione Giorgio Cini di Venezia
Anno 2002Corso teorico-pratico sulla zarb, strumento a percussione iraniano, a cura di Djamchid Chemirani presso la Fondazione Giorgio Cini di Venezia.
Seminario sulle percussioni medievali tenuto da Michael Metzler presso il conservatorio di Venezia
Anno 2003Masterclass di musica d’insieme per strumenti a percussione tenuto dal m° Guido Facchin presso il conservatorio di Vicenza.
Stage sul repertorio sinfonico con il m° Carlo Miotto
Anno 2004Stage sul repertorio sinfonico con il m° Cesare Bisagni.
Seminario di batteria con Steve Smith presso Esse Music di Montebelluna
Anno 2005Stage sul repertorio sinfonico con il m° David Searcy.
Seminario di batteria con Thomas Lang presso Esse Music di Montebelluna (TV) e Christian Meyer presso la Mesa di Montecchio M. (VI)
Anno 2006Seminario di Tabla con Sankha Chatterjee presso il conservatorio di Venezia
Anno 2007Seminario di Piva con Franco Calanca
Anno 2009Masterclass di Tromba naturale e timpani barocchi con Jean – François Madeuf
Anno 2010Masterclass di Tromba naturale e timpani barocchi con Jean – François Madeuf
Anno 2011Masterclass di Tromba naturale e timpani barocchi con Andreas Lackner
Anno 2012Masterclass di Tromba naturale e timpani barocchi con Edward Tarr

ATTIVITÀ CONCERTISTICA

In qualità di batterista ha suonato con varie formazioni spaziando dal rock alla fusion, alla musica latino-americana, al gospel e al jazz. Ha partecipato con l’orchestra jazz del conservatorio di Vicenza al Vicenza Jazz 2002 e 2003, e al Vicenza Jazz 2005. Fino al 2012 ha collaborato attivamente con il coro e la jazz band di Vicenza diretta dal m° G. Fracasso.
In qualità di percussionista ha collaborato con l’ “Orchestra J. Futura”, con l’orchestra “Collegium Symphonium Veneto”, l’ “Orchestra ed il Coro di Vicenza” e con l’ “Ensemble Punto It”.
Dal 2002 al 2005 ha partecipato ogni anno ai concerti dedicati ai migliori allievi del conservatorio di Vicenza. Dal 2003 ha suonato in varie occasioni con il Tammittam Percussion Ensamble e dal 2003 al 2005 ha vinto ogni anno le selezioni per l’Orchestra Regionale dei Conservatori del Veneto (ORCV) avendo modo così di suonare con direttori di rilievo e di incidere per la Audio Records. Come timpanista ha partecipato ad alcune tournee internazionali del Rondò Veneziano.
Come tablista, ha avuto modo di suonare nel 2005 con l’Ensemble di musica contemporanea del Conservatorio di Musica di Vicenza, diretto da Fabio Neri, ha tenuto numerosi concerti di musica classica indiana e ha partecipato alla realizzazione di un cd didattico intitolato “Raga Todi” con il sitarista Andrea Ferigo e la cantante Elisabetta Giuspoli. Con il gruppo etno-rock Ranj nel 2009 ha realizzato l’album “Ranj_01” edito dalla Sanremo Productions.
Oltre al repertorio classico, moderno ed etnico, ha collaborato come timpanista di musica barocca con il dipartimento di musica antica del Conservatorio di Vicenza, l’ Orchestra “Oficina Musicum Venetiae”, l’ Ensemble “Arco Antiqua”, il “Teatro Armonico”, l’ensemble “Color Temporis”, l’orchestra “Accademia degli Invaghiti”, l’orchestra “Orfeo futuro”, la “Venice Baroque Orchestra” e l’orchestra “La Verdi Barocca”.
Infine nel 2006 fonda i “Roudeau de Fauvel”, progetto di stampo e natura medievale dove riversa tutte le esperienze acquisite e maturate fino a quel momento assumendone la direzione artistica. La band inizia subito a distinguersi per i particolari arrangiamenti e le contaminazioni elettroniche e in breve tempo il progetto cattura l’attenzione e l’interesse del pubblico più eterogeneo.

Nel 2009 debutta con il primo grande show “Der Esel und die Lust”.

Nel 2012 progetta, scrive e crea l’opera più importante: “Gaudete et Exsultate” – The New Electronic Medieval Show. Il successo riscosso e gli applausi della critica musicale ben presto lo portano a solcare prestigiosi palchi in tutta Italia come Montelago Celtic Festival (Montelago) – Festival Internazionale della Zampogna (Scapoli) – Music W Festival (Castellina Marittima) – Festa Patronale di Brindisi – Irlanda in Musica (Bobbio) LazioWave, Malpaga Folk Metal Fest, Triskell e Yggdrasil, l’International Early Music Weeks 2016 e molti altri.

Il 2019 segna invece la chiusura della stesura musicale della nuova opera “Orpheus”, un lavoro costruito con la regia di Anna Zago e che racconta il celebre mito greco in una particolare e suggestiva atmosfera gotico medievale dove il suono degli strumenti antichi fa rivivere la musica e la poesia del figlio di Apollo, le voci femminili il canto di Euridice e l’uso degli strumenti moderni e dell’elettronica sprigiona il mistero e l’inquetudine degli inferi.


DISCOGRAFIA

ORCV : « Gli strumenti dell’Orchestra »
Coro e Orchestra di Vicenza : « L’Infinito », VARTAN
Lila : « Raga Todi »
Ensamble Punto It : « DAS LIED VON DER ERDE », MAHLER
Ranj : « RANJ_01 »

2011 Rondeau de Fauvel : « DER ESEL UND DIE LUST »
2011 Rondeau de Fauvel : « DER ESEL UND DIE LUST – LIVE MMXI»
2014 Rondeau de Fauvel : « GAUDETE ET EXSULTATE »
2014 Rondeau de Fauvel : « GAUDETE ET EXSULTATE – LIVE TEATRO S. MARCO (VI)»
2019 Rondeau de Fauvel : « ORPHEUS – LIVE MMXIX»


ATTIVITA’ DIDATTICA

Docente di musica presso la scuola primaria e secondaria di primo grado “Dame Inglesi” di Vicenza

Responsabile e Art Director di “Sarabanda” – dipartimento di musica, teatro e danza della scuola “Dame Inglesi” di Vicenza.

Docente in numerosi workshop per la scuola primaria e secondaria sugli strumenti a Percussione e sulle Tradizioni Musicali Extraeuropee